Cannes 2021, tornano a brillare le Stelle

 

 

Il cinema non si è assopito, e Cannes lo dimostra tornando nel pieno delle sue forze. Anche se  sono stati aboliti i realistici baci di rito sul red carpet, come ha annunciato  il deus ex machina della manifestazione, Thierry Frémaux ( delegato generale), a luglio , Cannes torna con un evento dal vivo, dopo che la pandemia ha costretto il festival a cancellare l’edizione nel 2020.

Spike Lee, torna a Cannes 2021 come presidente di giuria. Film come ” The French Dispatch ” di Wes Anderson, ” Annette ” di Leos Carax e “Benedetta” di Paul Verhoeven avrebbero dovuto essere presentati in anteprima a Cannes 2020 ma ora sono confermati per Cannes 2021 dopo aver atteso un anno per essere svelati al mondo.

Poichè  questa è la prima Cannes nell’era della pandemia di COVID, ci sono tante domande sui protocolli di sicurezza dell’evento . Il delegato generale di Cannes Thierry Frémaux ha dichiarato  che le proiezioni funzioneranno al 100%, ma saranno necessarie maschere per tutti gli spettatori.

Torna anche  il charity gala di amfAR, The Foundation for AIDS Research, tra gli eventi clou. Annunciato per venerdì 16 luglio 2021, vedrà Alicia Keys protagonista della serata, e includerà una cena esclusiva, un’asta dal vivo, oltre a una performance e una sfilata di moda curata da Carine Roitfeld .

Poi il clima si capirà anche da un altro fattore: la Croisette, con la sua movida, assembramenti e feste. La lista delle celebrities si apre con la Palma d’oro alla carriera Jodie Foster. In giuria nomi  come Melanie Laurent, Maggie Gyllenhaal e Tahar Rahim. Fuochi d’artificio all’apertura con Adam Driver e Marion Cotillard qui il trailer del loro film “Annette”; (nel film, Adam Driver interpreta un comico da stand-up e Marion Cotillard è sua moglie, una cantante d’opera. La loro vita ricca di glamour cambia in maniera inaspettata quando nasce la loro figlia Annette, una bambina con un dono unico) .

Tra gli italiani Nanni Moretti e il suo cast con Riccardo Scamarcio, Margherita Buy nel film “Tre piani”  tratto dall’omonimo romanzo di Eshkol Nevo;

Il 15 e il 16 sono i giorni di Marco Bellocchio protagonista del film evento speciale “Marx può attendere”. Per l’Italia c’è anche Sergio Rubini che porta il 14 luglio il film in concorso “The Story of my Wife”.

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social
×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter

×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter