David di Donatello, i look e i vincitori degli Oscar italiani

Ancora una volta gli Oscar italiani hanno emozionato, dando l’occasione di ammirare e lasciarsi ispirare dalla moda, come sempre impareggiabile, e che ha sfilato  sul palco protagonista indiscussa assieme ai talenti del cinema italiano.

Preludio di tendenze primaverili abbiamo ammirato i beauty look di  Matilda De Angelis che ha portato ai David la sua bellezza naturale, con una chioma sciolta  che ispira sicurezza in se e tanta voglia di semplicità. Matilda che ha vinto il premio di miglior attrice non protagonista, con il film   ‘L’incredibile storia dell’isola delle rose’ ha scelto un abito lungo e nero, elegantissimo. Distinto dal taglio lungoil vestito elegante di Matilda   con  un sexy scollo a V e spalline sottili è stato impreziosito dai gioielli Pomellato.

La serata dedicata alla 66esima edizione dei David di Donatello si è aperta con l’emozionante performance di Laura Pausini,  che ha riproposto un suo hair look storico, il suo  caschetto liscio che sfiora le spalle; elegante e raffinata  nel  tailleur  firmato  Valentino custom

 

Ma impeccabili anche Claudia Gerini in Giorgio Armani Privé e gioielli Crivelli, Vittoria Puccini in Valentino con gioielli Bulgari e Micaela Ramazzotti in Gucci.

Protagonista assoluta  la vincitrice Sofia Loren in Giorgio Armani Privé e gioielli Damiani; bellissimo il lungo vestito di paillettes blu  della nostra diva con il quale  ha ritirato il suo settimo David di Donatello come migliore attrice protagonista per il suo ruolo in ‘La vita davanti a sé’.

Che dire del conduttore? Anche lui, Carlo Conti impeccabile, elegantissimo nello smoking e calzature  tre pezzi su misura in lana e mohair Blu Navy firmati Ferragamo.; la giacca con rever a lancia, indossata su una camicia con plastron in popeline bianca, il gilet e il papillon di seta abbinato creano una silhouette dallo spiccato gusto sartoriale e dall’appeal senza tempo.

 Agli  Oscar del cinema italiano il grande  vincitore  è stato  ‘Volevo nascondermi’ il film sul pittore Ligabue diretto da Giorgio Rights  Elio Germano, che ha  collezionato ben 7 statuette tra cui: miglior film, il miglior regista e il miglior attore protagonista che va a Elio Germano (al quarto David ), battendo un comunque strepitoso Pierfrancesco Favino  in Hammamet.

Ai premi assegnati durante la serata, si sono aggiunti quelli già annunciati, e consegnati durante la Cerimonia: il David alla carriera 2021 a Sandra Milo; il David Speciale a Monica Bellucci e Diego Abatantuono; il David dello spettatore a Tolo Tolo di Luca Medici.

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social
×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter

×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter