Grazie ‘ragazzi meravigliosi’, che emozionate il mondo

 

L’Italia scende sui campi inglesi di tennis e di calcio e stupisce il mondo.

Tu chiamale se vuoi emozioni, ma anche grinta  e soprattutto  passione! Una giornata indimenticabile, l’Italia è sul tetto del mondo e sotto i riflettori degli sport più seguiti e amati; i primi palpiti  arrivano con la finale di  Wimbledon con  Matteo Berrettini che sfida e, ( seppur non portando a casa la vittoria), riesce a rubare un set al campione del mondo Novak Djokovic, battendosi come un vero grande campione, come un  Rafael Nadal  o un Roger Federer ( eliminato contro ogni prognostico che lo dava favorito per la finale). L’impresa del nostro tennista  è stata semplicemente straordinaria perché un italiano non arrivava fino alla semifinale di questo prestigioso torneo da ben 61 anni.

Matteo riceve infatti i ringraziamenti appassionati del nostro Presidente del Consiglio, Mario Draghi per  le emozioni regalate :” Grazie Matteo Berrettini, la finale di oggi ha fatto emozionare milioni di taliani,ed è entrata nella storia del nostro tennis” .

 

E Matteo con quel sorriso trascinante, al pari delle sue performances tennistiche, replica così dopo la finale:”Sensazioni incredibili, troppe da gestire, sono contento della mia finale e spero che non sia l’ultima”. Noi ne siamo certi!

E poi arriva la nostra Nazionale di calcio, “i ragazzi meravigliosi“, come li ha definiti Roberto Mancini in lacrime dopo l’abbraccio con Gianluca Vialli al termine della grande finale, dove i nostri hanno battuto l’Inghilterra portando a casa il titolo europeo che mancava dal 1968.

La coppa It’coming to Rome! 

E sarà che è ‘solo’ sport ma dietro questi spettacoli c’è tanto talento, sacrifici, passioni, uomini e donne che ci hanno creduto, c’è orgoglio, forza, in una parola c’è tanta bellezza.

Reve ringrazia e ammira questi italiani belli,  formidabili, che  fanno sognare.

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social
×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter

×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter