Falsi miti da sfatare

Lo splendore della pelle passa anche attraverso la sua cura consapevole, con un percorso chiaro, in grado di spazzare via falsi miti e credenze. Nathalie Broussard, Direttrice della comunicazione scientifica Shiseido, ha stilato un elenco dei luoghi comuni a cui prestare attenzione per un corretto utilizzo dei prodotti cosmetici e dei trattamenti di bellezza a cui ci sottoponiamo quotidianamente.

 

Scopriamo così che non è affatto vero che i prodotti anti-age debbano essere utilizzati dopo i 35 anni. La scelta dei cosmetici, infatti, non è legata all’età, bensì alle condizioni della pelle e alle necessità di ogni donna. Un trattamento universale per rafforzare la resistenza della pelle ai fattori di stress è invece sempre consigliato.

 

Un altro mito da sfatare è quello legato ai conservanti, da sempre “demonizziati”: in realtà si tratta di elementi che giocano un ruolo preponderante nelle formule di skincare, proteggono la salute dell’epidermide perché prevengono la proliferazione di batteri. Debbono però essere utilizzati con attenzione, seguendo i regolamenti europei che impongono dei limiti al loro uso.

Ci sono poi credenze che contengono un fondo di verità, ma che possono comunque essere riviste e corrette grazie alle ultime novità del mondo del beauty. È vero, per esempio, che talvolta esfoliare irrita la pelle, dal momento che gli scrub meccanici ed eccessivamente abrasivi sono male tollerati. Importante è, allora, utilizzare prodotti che contengono particelle esfolianti delicate, come quelli che oggi si trovano in commercio. Per aiutare la pelle a rigenerarsi la notte, invece, insieme alle ore di sonno (che purtroppo non sempre sono tante!) è utile ricorrere a un trattamento ad hoc, capace di migliorare le funzioni di rigenerazione e neutralizza i radicali liberi.

 

Infine, diversi luoghi comuni possono essere considerati veri e falsi al tempo stesso dal momento che cambiano a seconda del momento e della circostanza. Qualche esempio? Per qualcuna può essere importante detergere la pelle non soltanto la sera, prima di andare a dormire, ma anche al mattino, per eliminare le tossine che l’epidermide espelle durante la notte. Oppure, ancora, è meglio cambiare periodicamente i trattamenti di bellezza, perché la pelle cambia in funzione dell’ambiente e dello stress che si trova ad affrontare.

 

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social
×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter

×
Newsletter

Iscriviti alla newsletter