Maria Nila sosterrà attivamente la specie delle balene beluga

Maria Nila beluga

Maria Nila rinnova il proprio impegno benefico e sceglie di sostenere le balene beluga, una delle specie più a rischio di estinzione. A partire dall’1 Novembre 2020,  avrà inizio la nuova campagna benefica e quest’anno i fondi raccolti saranno devoluti a supporto di un’associazione che si dedica alla protezione delle balene beluga. Oggi oltre 3.000 esemplari di balene e delfini sono tenuti in cattività e sono coinvolti in esibizioni e spettacoli presso i parchi d’intrattenimento in tutto il mondo. Le balene nate in cattività hanno poche possibilità di tornare al loro habitat naturale, cioè l’oceano. E, comunque, dovrebbero ricevere sostegno per potersi abituare e, soprattutto, sopravvivere a un ambiente a loro del tutto estraneo. Diverse associazioni hanno quindi creato centri specializzati e appositamente attrezzati
per recuperare, seguire e sostenere questi straordinari animali nel percorso di ritorno a una vita libera.

I beluga una specie a rischio

La maggior parte dei mammiferi marini ha un’aspettativa di vita molto inferiore alla media se allevati in cattività. I beluga in natura possono vivere fino a 60 anni, mentre in cattività difficilmente superano i 30.  Maria Nila si è sempre impegnata per ribadire i diritti del mondo animale, anche e soprattutto attraverso la realizzazione di prodotti totalmente vegan e cruelty-free. Inoltre Maria Nila, infatti, promuove e sostiene da sempre campagne di sensibilizzazione volte ad accrescere consapevolezza nelle nuove generazioni!

Maria Nila sosterrà con una campagna di raccolta fondi le balene beluga

Per contribuire alla protezione delle balene beluga in via di estinzione, Maria Nila, in occasione del World Vegan Day del 1 novembre 2020, lancerà un’iniziativa congiunta insieme a Perfect World Foundation e a Sea Life Trust, un’importante organizzazione impegnata nella riabilitazione delle balene beluga nella propria riserva marina in Islanda. Perfect World Foundation è un’organizzazione no profit che da anni si batte per proteggere la fauna selvatica a rischio d’estinzione. Insieme supporteranno la
riserva marina di Sea Life Trust per la salvaguardia e il recupero delle balene beluga.
Oggi questa riserva nella baia di Klettsvik a Heimaey in Islanda ospita due  esemplari femmine che lì seguiranno un processo di riabilitazione. La baia garantisce uno spazio vastissimo in cui i beluga possono nuotare, esplorare e prendere confidenza con l’Oceano.

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social