‘Space Force’, la finzione si intreccia con la realta’ a suon di risate

Inizia con il sorriso anche sugli schermi questa fine lockdown, e infatti il 29 maggio su Netflix arriverà ‘Space Force’ e ci sarà da ridere.

La nuova serie comedy, con Steve Carell come protagonista e Greg Daniels  ha elementi fantascientifici, ma è  una comedy dissacrante  che  nasce e parte nel modo più congeniale, da uno ‘sbeffeggio’ contenuto nel video iniziale pubblicato da Netflix,  che annuncia : “Il presidente degli Stati Uniti ha deciso di istituire una Space Force per affermare il dominio americano nello Spazio”; segue una risata a separare  la finzione dalla realtà di riferimento e cioè  l’annuncio ufficiale del giugno 2018 con il quale il presidente Donald Trump aveva dichiarato (stanziando 40 milioni di dollari) di voler ‘conquistare’ lo spazio, con un sesto ramo delle forze armate americane, una  Space Force dedicata.

Da qui  nasce l’idea della serie che diventa una versione comica della nuova ‘corsa spaziale’ degli Stati Uniti.

Cast

10 puntate di divertimento con un cast importante nel quale  ci sarà anche Howard Klein di ‘3 Arts ‘che, insieme a Steve Carell e Greg Daniel, formerà nuovamente il trio che ha portato al successo la serie The Office. Nella serie c’è anche John Malkovich (The New Pope) nel ruolo dello scienziato Adrian Mallory e Lisa Kudrow, celebre per il ruolo di Phoebe in Friends, inoltre il comico Ben Schwartz e Noah Emmerich, (Stan Beeman nella serie tv The Americans).

Trama

La Storia verte intorno alle vicende dissacranti della prima forza militare spaziale terrestre  voluta dal Presidente Usa che ne affida la creazione e gestione a un generale pluridecorato Mark R. Naird  (Steve Carrel) che non senza disappunto e delusione, avendo altri progetti, sradica comunque la  famiglia  per trasferirla in Colorado alla base, ma ritrovandosi completamente sopraffatto nella guida di un reparto molto eterogeneo e sui generis  composto da scienziati ( tra cui Malkovich) e ‘spaceman’  dalle diverse vedute,  tutti accomunati dall’obiettivo,  loro imposto, di .portare nuovamente ed entro il 2024 “gli stivali americani sulla Luna” e di raggiungere il dominio totale dello spazio».

Una serie tutta da ridere che pavoneggia una realtà che ormai ha già superato la fiction visto che dal famoso annuncio di Trump che ha dato il ‘La’ alla serie si è giunti nel frattempo  a dar corpo alla vera Space Force Americana, con 86 ‘veri’ tenenti e un altrettanto ‘vero’ generale,  Jay Raymond, primo comandante della forza armata, che Steve Carell si è ritrovato a interpretare in versione comica. La realtà ha superato la fantasy ma forse quest’ultima versione è preferibile o quanto meno ci farà senz’altro divertire moltissimo.

 

Print Friendly, PDF & Email
No Comments Yet

Comments are closed

Mostra social
Nascondi social